Blog "Vite parallele"

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

“La conoscenza sicura, istantanea e praticamente illimitata dei dati, l’immediata elaborazione degli stessi, la verifica delle più varie e complesse ipotesi, consentono oggi di raggiungere obiettivi teorici e pratici che fino a ieri sarebbe stato assurdo proporsi, e di dirigere e reggere con visione netta le attività più diverse….

Voglio iniziare con queste parole pronunciate da Adriano Olivetti l’8 novembre del 1959 in occasione della presentazione del Calcolatore Olivetti Elea 9003, primo calcolatore completamente a transistor, frutto del lavoro di un gruppo di ricerca italiano, voluto da Adriano Olivetti su sollecitazione del figlio Roberto. I calcolatori Elea 9000 erano stati progettati dal gruppo di ricerca che operava nella villa di Barbaricina (Pisa) guidato dall’Ing. Mario Tchou e formato da un gruppo di persone che hanno segnato lo sviluppo dell’informatica sia in Italia che negli Stati Uniti dove molti si sono trasferiti dopo la morte di Adriano Olivetti e di Mario Tchou nel 1960 e 1961 rispettivamente. La produzione industriale era fatta nella sede Olivetti di Borgolombardo, dove si era trasferito anche il gruppo di ricerca, e il primo calcolatore commerciale venne installato alla Marzotto di Valdagno nel 1959.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Il Marketing, come tutto in questo mondo, ha i suoi trend e le sue parole magiche. Digital o Content marketing, Lead Machine, Nurturing, Social, sono gli ultimi di una lunga serie, ormai soppiantati e a ragione dall’astro nascente, il Marketing Automation.

Ebbene si!  lo ammetto, il mio preferito.

Con il termine marketing automation ci si riferisce a piattaforme che permettono di automatizzare alcune attività continuative di marketing e comunicazione, che possono essere comprese nel processo di demand generation. (Wikipedia)

Il trend del marketing automation è in forte crescita: sono sempre di più le aziende che progettano e gestiscono e le loro attività di marketing in ottica automation.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Che c'entra direte voi il titolo con i temi che vengono trattati tipicamente nei consessi Aused?
Oramai l'eta' non mi consente piu' di rientrare tra coloro i quali sono interessati ai temi degli esami di maturita'.
Eppure quest'anno le mie orecchie hanno captato durante un Tg accenno al fatto che una delle tracce vertesse sui temi "Nuove Tecnologie".
Cosi' sono andato cercare il testo completo della traccia del 2017.

"Robotica e futuro tra istruzione, ricerca e mondo del lavoro per l’ambito tecnico-scientifico con il testo “All’Indire un incontro sulla robotica educativa” di Fabiana Bertazzi e citazioni dal sito web della Scuola universitaria superiore Sant’Anna di Pisa. E come ultimo saggio nuove tecnologie e lavoro per il socio-economico con un articolo di Enrico Marro tratto dal Sole 24 Ore e dal titolo “Allarme Onu: i robot sostituiranno il 66% del lavoro umano".

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

L'attuale stato dell'arte dell'evoluzione tecnologica ci pone di fronte all'esigenza e all'opportunità di trarre valore da tutte le sorgenti dati presenti in azienda. Non si tratta soltanto di quelle tradizionali contenute nei sistemi legacy, ma di tutto ciò che deriva dall'utilizzo dei canali social, dai documenti, dalle immagini etc.

Tutto ciò naturalmente ha come diretta conseguenza un aumento significativo, in taluni casi anche esponenziale, della quantità di dati da gestire per ottenere il valore rappresentato dalle informazioni in essi contenuto e dalla conoscenza che ne deriva.

Abbiamo tutti sentito parlare di Big Data, ma cosa sono esattamente?

Per entrare più nel dettaglio è necessario prendere in considerazione tre elementi principali, le famose tre V

  • Volume
  • Velocità
  • Varietà

Valutazione attuale: 2 / 5

Stella attivaStella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Oggi va tanto di moda il Visual Management per la gestione dei team: Kanban è una tecnica di lean production che viene di sovente usata per gestire il ciclo di vita del software.

kanban1.resized

かんばん (Kanban) è una parola giapponese che significa “cartello”: un cartello sul quale ogni membro del team rende noto su cosa sta lavorando e a che punto è arrivato.

La tecnica è molto semplice: un post-it per ogni azione in corso.
Ogni post-it risiede su una riga, che definisce chi lo ha in carico, e una colonna, che informa gli altri sullo stato di avanzamento.
Quando un’istanza (una mansione, un task) ha percorso la propria corsia fino all’ultima colonna, essa ha finito il proprio ciclo di vita ed è conclusa.

Tags:

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Sono stato recentemente ad un importante evento per il nostro territorio: il world Manufacturing Summit 2017 che si è tenuto Cernobbio, a Villa Erba, lo scorso 8 giugno.

Davanti ad una platea molto numerosa e di elevato livello, Regione Lombardia, Politecnico di Milano e Confindustria hanno pubblicamente annunciato che dal 2018 e per i prossimi 4 anni Cernobbio diventerà la sede del World Manufacturing Forum: Cernobbio sarà alla produzione come Davos sta all’economia…almeno cosi sperano tutti gli animatori di questa interessante iniziativa.

Finalmente un ottimo esempio di come si possa, facendo squadra, arrivare ad un risultato positivo e ricco di grandi attese. Anche in Italia.

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
Qualche anno fa, un imprenditore, un certo  Marc Andreessen aveva affermato che il software avrebbe divorato il mondo. In effetti siamo sommersi da programmi e App che, favoriti dalla connessione perenne di tutte le apparecchiature elettroniche,  continuano a rubarci dati.

Sono questi i famosi Big Data che saranno analizzati in vari modi e con varie intenzioni, ma lo scopo più immanente, perché tocca da vicino tutti i cittadini, è l’analisi per l’utilizzo a fini di Marketing.

A monte di ciò, è stata fatta una appropriatissima legge per l’utilizzo dei cookie, legge che non fa altro che “liberalizzarne l’uso”, infatti tutti i siti hanno l’obbligo di spiegare che usano i cookie e di chiedere il consenso, ma basta che si continui a navigare sul sito perché il consenso diventi automatico. Non voglio sottolineare l’intelligenza di questa legge perché penso che capirlo sia automatico per tutti… la definisco solamente una legge ad commercium!

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva

Screenshot 2017 06 01 12 59 24

Cerchiamo di fare un po’ d’ordine in quello che sta ormai diventando un luogo comune.

Alzi la mano chi non si è sentito un po’ “supertecnologo” quando, manovrando tra le icone delle App del proprio strumento smart, riuscendo a realizzare qualche insperato successo, si è sentito una vocina sussurrargli “caspita….. ma chi ti ferma più….”

Oggi in effetti stiamo vivendo una fase in cui l’utilizzo di massa di questi strumenti apre la mente degli utilizzatori che quindi interagiscono più efficacemente con la progettazione delle applicazioni sino a diventarne componente creativa.

La disponibiità e collaborazione dell’utilizzatore finale dello strumento smart indirizza al meglio il lavoro di chi sta alle spalle ed opera nella ideazione e programmazione dei Siti, delle Intranet e delle App mobile, nonché sui processi dei giacimenti dei dati e dei data-base.

"Vite parallele" - Il Blog di AUSED © 2017 AUSED - All Rights Reserved - Partita IVA 02780950966

Search

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

I Cookie sono necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Ci sono diversi tipi di Cookie, ognuno di essi segue il comportamento degli utenti per rendere l’esperienza complessiva più veloce, più facile e più efficiente. I cookie non possono danneggiare il tuo computer e non contengono informazioni personali o riservate. La maggioranza dei browser web accetta i cookie. Tuttavia si ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del tuo browser. NOTA BENE: se si fa questo si rischia di perdere alcune delle funzionalità di questo sito web.
Maggiori informazioni alla nostra pagina Privacy e Cookie Policy