Blog "Vite parallele"

Corsi e ricorsi storici: differenze dopo 24 anni sui temi per i maturandi?

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Che c'entra direte voi il titolo con i temi che vengono trattati tipicamente nei consessi Aused?
Oramai l'eta' non mi consente piu' di rientrare tra coloro i quali sono interessati ai temi degli esami di maturita'.
Eppure quest'anno le mie orecchie hanno captato durante un Tg accenno al fatto che una delle tracce vertesse sui temi "Nuove Tecnologie".
Cosi' sono andato cercare il testo completo della traccia del 2017.

"Robotica e futuro tra istruzione, ricerca e mondo del lavoro per l’ambito tecnico-scientifico con il testo “All’Indire un incontro sulla robotica educativa” di Fabiana Bertazzi e citazioni dal sito web della Scuola universitaria superiore Sant’Anna di Pisa. E come ultimo saggio nuove tecnologie e lavoro per il socio-economico con un articolo di Enrico Marro tratto dal Sole 24 Ore e dal titolo “Allarme Onu: i robot sostituiranno il 66% del lavoro umano".

Immediatamente non poteva mancare l'associazione alla traccia di 24 anni prima, ovvero il 1993, che il Ministero propose ai maturandi di quell'anno. Tra i quali c'ero anche io e ovviamente, piuttosto che addentrarmi in piu' o meno centrate riflessioni su letteratura o storia, decisi di cimentarmi con la tecnologia. Ben prima dei 18 anni ero gia' arruolato nelle fila degli smanettoni e un sorrisone a trentadue denti inizio' a formarsi mentre la penna partiva a riempire il foglio bianco.
La traccia del tempo fu:
"Maturità scientifica e tecnica: La sorprendente rapidità con cui evolvono le macchine che elaborano dati e risolvono problemi può essere intesa come uno dei modi più tangibili in cui si celebra il trionfo della società tecnologica. La crescente complessità strutturale di tali meccanismi e l'impiego di tecniche sempre più raffinate nella realizzazione delle attività affidate alle macchine delle nuove generazioni inducono alcuni a parlare dell'esistenza di "macchine pensanti". Quali le impressioni del candidato sulla questione? Può mai paventarsi un futuro in cui siano i prodotti dello stesso pensiero ad emarginare e a soppiantare la mente umana? Quali mutamenti nei comportamenti umani può comunque ingenerare la sempre più rapida diffusione dell'automazione elettronica e della telematica?".
I miei trascorsi scolastici difficilmente potranno incuriosire i piu' ma trovo particolarmente interessante l'analogia delle tracce: 24 anni fa ci si chiedeva di ragionare sui mutamenti nei nostri comportamenti derivanti dall'innovazione tecnologica (social e smartphone intesi come li intendiamo oggi erano miraggi).
Oggi viene richiesto nuovamente il medesimo

ragionamento alle nuove leve su basi decisamente diverse, dove Machine Learning, Robotica ed Intelligenza Artificiale non sono piu' temi del futuro (ai tempi invece di queste cose se ne parlava piu' con richiami a letteratura cyberpunk o cinematografica).

Non ho riscontri diretti su come sia stato sviluppato il tema dai diciottenni di oggi: spero che non siano stati solo espressi i punti di vista da fruitori delle tecnlogie in versione "commodity" ma abbiano avuto la spinta di ragionare con maggior cognizione di quanto non avessi potuto fare io allora (l'accesso alla tecnologia era sicuramente diverso, piu' complesso, piu' costoso ma veramente intrigante e quindi cercavo con gli scarsi mezzi disponibili di capire come funzionavano le cose, vizio che non ho ancora perso tutt'ora). Dico questo perche' nei cosidetti "millenials" si annoverano moltissimi affiliati alla schiera degli "spingitori di icone" (la generazione Smartphone) a cui interessa molto poco capire come funzionano le cose ma solo la "gratuita disponibilità" del servizio.

A parte la considerazione che i robot in ambito industriale sono in uso da almeno 30 anni buoni, forse le riflessioni si fanno piu' complesse sugli impatti futuri che lo sviluppo raggiunto dalla IA con cui volente o nolente ci dovremo confrontare tutti. I temi etici si incrociano e si incroceranno sempre di piu' con i temi tecnologici: quegli scenari che una volta noi 18enni vedevamo come "situazioni miraggio" oggi invece sono a portata di dito.

Grandi sfide quindi all'orizzonte per tutti in uno scenario dove commistioni e contaminazioni saranno all'ordine del giorno.


"Vite parallele" - Il Blog di AUSED © 2017 AUSED - All Rights Reserved - Partita IVA 02780950966

Search

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie

Continuando a navigare nel sito si accetta l'utilizzo dei cookies. Per saperne di piu'

Approvo

I Cookie sono necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.
Ci sono diversi tipi di Cookie, ognuno di essi segue il comportamento degli utenti per rendere l’esperienza complessiva più veloce, più facile e più efficiente. I cookie non possono danneggiare il tuo computer e non contengono informazioni personali o riservate. La maggioranza dei browser web accetta i cookie. Tuttavia si ha la possibilità di rifiutare i cookies modificando le impostazioni del tuo browser. NOTA BENE: se si fa questo si rischia di perdere alcune delle funzionalità di questo sito web.
Maggiori informazioni alla nostra pagina Privacy e Cookie Policy